Auriga di Delfi

auriga-delfi-thumb
auriga-delfi
auriga-delfi-silhouette
 
 

Fusione a cera persa in bronzo statuario
da calco eseguito sull'originale
dalla Fonderia Artistica Ferdinando Marinelli
Opera a tiratura limitata
 
Altezza: 180 cm.



Descrizione prodotto

E’ uno dei più celebri bronzi della Grecia Classica, databile intorno al 475 a.C.
E’ conservato nel Museo archeologico di Delfi.
Rinvenuta negli scavi del santuario di Apollo a Delfi, faceva parte di una quadriga, commissionata dal tiranno di Gela Polyzalos di Deinomedes nel 478 o 474, forse per ricordare una vittoria ottenuta nella corsa con i carri.
L’autore della statua è sconosciuto; l’ipotesi più probabile è che sia opera di Sotade di Tespie, o di Pitagora di Reggio, o di Pitagora di Samo.
Il calco da cui deriva la fusione a cera persa in bronzo statuario, è stato eseguito direttamente sull’originale, ed è ancora oggi conservato nella collezione della Fonderia Artistica Ferdinando Marinelli

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 50 x 40 x 180 cm
Peso approssimativo

185 Kg.

Tecnica

Fusione a cera persa in bronzo statuario BZn10 (90% rame, 10% stagno), cesellata e patinata nella migliore qualità museale

Cercava altro?

Contatti per aiuto nella ricerca